Al Sup Wave Challenge trionfa Alessandro Onofri

Sup Alghero Onofri ©Antonio MugliaALGHERO, 27 settembre 2010 – E’ stata una giornata di sport e allegria ieri alla Speranza, dove si è svolta la terza tappa del campionato italiano Surfing Italia di Supwave”. Ha vinto Alessandro Onofri, seguito da Emanuele Guglielmetti, Carsten Marowski e Mirco Sarti. I primi tre si sono aggiudicati il montepremi di 600 euro messo in palio dal Surf Animals Club.

Alessandro Onofri non ha dovuto faticare molto per portare a casa i 300 euro e i due mila punti che ora gli daranno un ampio margine nella classifica generale. Con la vittoria al Sup Wave Challenge, infatti, il surfista di Cesenatico, già primo a punteggio pieno, consolida la sua leadership e si candida a diventare il campione italiano. La gara è iniziata intorno a mezzogiorno, su onde di un metro circa e con vento da ponente di dieci nodi. Non era sicuramente la condizione che gli organizzatori si aspettavano ma, si sa, non si comanda sul mare e le onde Sup Alghero Marowsky ©Antonio Mugliasrotolavano sul tavolato di roccia permettendo comunque ai “supper” di eseguire anche due o tre manovre.  Al banco iscrizioni, già di prima mattina, c’erano oltre i sette partecipanti anche altri quattro atleti, indecisi se fare la gara o meno. Forse si aspettavano una giornata perfetta, con il sole splendente e magari anche tante belle ragazze in spiaggia. Eppure i surfisti esperti sanno bene che le condizioni del mare sono variabili e, in Sardegna come in Australia, ci si deve accontentare di quello che c’è, soprattutto per una gara. I quattro atleti, ovviamente non si fanno nomi, hanno comunque deciso di non partecipare. Chi ha dimostrato grande entusiasmo è stato invece proprio il vincitore Alessandro Onofri. Dopo una vita passata nell’Adriatico, un mare notoriamente povero di grandi mareggiate, il 28 enne di Cesenatico ha dichiarato: «E’ stata una bella gara, anche se sono stupito di aver visto tanta gente lamentarsi per le onde, inviterei tutti quanti a casa mia per fargli cambiare idea, le condizioni andavano benissimo e permettevano ai giudici di valutare meglio le nostre surfate».  

Sup Alghero Guglielmetti ©Antonio MugliaLe batterie svolte prima della finale sono state due. In gara, oltre i quattro finalisti, c’erano Giorgio Birbanti, Giordano Bruno Capparella e il vincitore del Sup Race Challenge Fabrizio Gasbarro. Helgo Lass, presidente del Surf Animals Club e organizzatore degli eventi Sup Alghero, durante la premiazione ha ringraziato i partecipanti per «aver dimostrato una grande sportività» e ha dato appuntamento a tutti per i prossimi due eventi, il Maddalenetta Monster Wave e l’Alghero Downwind Classic. Due prove estreme ed entusiasmanti che lasceranno di stucco gli appassionati degli sport d’acqua.  

Il Sup Wave Challenge, organizzato dal Surf Animals Club di Alghero in collaborazione con Sexboard Surfshop, Sunset Immobiliare, AndräHaus, con il patrocinio del Comune di Alghero e di Surfing Italia, è uno dei quattro eventi dedicati al Sup, il nuovo sport che arriva direttamente dagli Stati Uniti. Acronimo di Stand Up Paddle, il Sup racchiude le emozioni del surf da onda con la semplicità di una pagaia e si utilizza stando in equilibrio su una grande tavola.

Sup Alghero

15<sup>st  sup>september-30<sup>thsup> of april 2011

Spot: Alghero

Main sponsor: Sexboard Surfshop, Sunset Immobiliare, AndräHaus  

Patrocinio: Comune di Alghero, Surfing Italia, Aics

Staff organizzativo: Surf Animals Club

 

Ufficio Stampa Media Connexction

Antonio Muglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.