Fioravanti Avanza nella finale Mondiale!

Quiksilver King of The Groms - Kotg ©Chauche3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Quiksilver King of The Groms - Kotg ©Chauche3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Eliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Quiksilver King of The Groms - Kotg ©Chauche3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Quiksilver King of The Groms - Kotg ©Chauche3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Eliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Eliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Quiksilver King of The Groms - Kotg ©Chauche3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Eliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Eliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Quiksilver King of The Groms - Kotg ©Chauche3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Eliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Eliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Quiksilver King of The Groms - Kotg ©Chauche3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Eliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Eliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Quiksilver King of The Groms - Kotg ©Chauche3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Eliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Eliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Quiksilver King of The Groms - Kotg ©Chauche3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Eliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

3° giorno di gara per il Quiksilver PRO 2010 e primo per il King of The Groms. Onde notevolmente ridimensionate ma di bella forma e adattissime per i giovani prodigi del surf mondiale.

Stoppate le batterie della 6° tappa del tour in attesa di onde migliori si comincia con i junior e subito non manca lo spettacolo a partire dal giovane padrone di casa Maxime Huscenot già vincitore del titolo nel 2008. Ma quest’anno c’è anche un altro favorito di nome Leonardo Fioravanti che fino a questo punto ha eseguito una gara spendida esprimento un fantastico e rapidissimo surf!

Dopo aver superato il round uno posizionandosi al 2° posto nella heat dopo il Pat Schmidt (USA) elimina al round 3 il talentuoso Mikey Wright (AUS), che anche se ottimo, non riesce a contenere un fantastico Leonardo che chiude la heat con un punteggio di 14.77.
Prossimo scontro con il bravissimo Filipe Toledo (BRA) nei quarti di finale.

Quiksilver King of The Groms - Leonardo Fioravanti ©CazenaveEliminato al round 3 l’altro talento Kanoa Igarashi (USA). Ricordiamo che si Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno meno anni rispetto alla maggior parte tei partecipanti, Leonardo a soli 12 anni si scontrerà contro il sedicenne Filipe Toledo (BRA).

Potere ascoltare questi giovani campioni nell’intervista “The Future is Tomorrow

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.