Intervista a Iacopo Conti campione 2008

Il campionato italiano shortboard 2008 ha decretato il suo campione: Iacopo Conti. Noi lo abbiamo raggiunto con alcune domande…

iac1) Parlaci un po’ do te. Come hai iniziato a fare surf e quando ti sei avventurato nel mondo delle gare?
Ho iniziato a surfare nel 1992 a Massa sui beach break dell’alta Versilia e mi sono affacciato alle competizioni come junior nel 1996 vincendo il campionato italiano, al tempo organizzato dalla FISURF, per due volte (1997 e 1998). Dopo il passaggio di categoria ho partecipato a diversi campionati italiani, riuscendo però solo oggi ad aggiudicarmi il titolo.

2) Eccoci al 2008: campione italiano! Te lo aspettavi? Dicci qualche emozione a caldo e se ci sono stati momenti difficili per arrivare a questo traguardo.
Questa stagione la ricorderò sicuramente!!! Sono partito bene e dopo le due prime tappe, Imperia e Sardegna, ero in testa alla classifica centrando due finali su due. DPP 2713campioneMi sono accorto che stavo prendendo confidenza con il campionato, che riuscivo a mantenere la calma anche nelle heat più difficili, portando sempre a casa punti preziosi per la classifica. Dopo la vittoria dello scorso anno in Sardegna a Buggerru ho preso sicurezza e penso che quella sia stata una tappa fondamentale per poter vincere quest’anno il campionato. La gara più emozionante è stata sicuramente quella di giovedì scorso a Roma. Ci sono arrivato molto teso per diverse ragioni e sapevo che dovevo ottenere un ottimo risultato per vincere il titolo; i miei diretti avversari non stavano sbagliando nulla anzi, Alessio Poli era più in forma che mai… ma arrivato in semifinale sapevo di aver vinto il titolo e mi sono potuto così rilassare e gustare una delle più belle finali insieme a tre amici e compagni di team.

3) Quali sono i tuoi sponsor? Svelaci la tua vita professionale e i viaggi che ti hanno fatto diventare quello che sei oggi.001 15campione
Colgo l’occasione per salutarli e ringraziarli per l’appoggio che mi hanno dato in questa stagione. Ringrazio inoltre per le mute XCELL, per i grip, leash e wax STIKY BUMPS, per le tavole e l’abbigliamento LOST, nonché INSIDE FAMILY che mi ha accompagnato e tifato da quando mi ha accolto. Per quanto riguarda la mia vita professionale ho sempre cercato di lavorare nell’ambito del surf. Faccio l’istruttore e da 6 anni lavoro nei surf shop; adesso organizzo il negozio Inside di Forte dei Marmi. Ogni viaggio che ho fatto è stato importante per la mia crescita e consiglio ad ogni neo-surfista di viaggiare il più possibile. Canarie, Messico, Marocco, Indonesia, Maldive, Europa e Sardegna sono quindi state tutte tappe importanti, perché la diversità di onde che si trovano in questi posti mi ha dato modo di migliorare sempre più. Importante è stata anche l’esperienza fatta questo ottobre ai mondiali ISA in Portogallo, dove ho potuto surfare con surfers del calibro di CJ, K. Otton, D. Neve, B. Bourgeois e tanti altri.

001 36campione4) Progetti per il futuro? Come inquadri il surf nella tua vita? Che cosa significa per te il surf?
Come ho detto altre volte parteciperò sicuramente al campionato 2009 per difendere il titolo; per il resto ho un sacco di idee da valutare bene prima che diventino progetti. Il mio futuro professionale lo sto creando surfando giorno per giorno e sono troppo legato a questo sport per non vederlo parte della mia vita futura.

5) Vuoi ringraziare o salutare qualcuno? Hai qualche sassolino da togliere dalla scarpa?
Nessun sasso. Ringrazio tutte le persone che mi tifano e spronano da anni!

 

P.s. per le foto Surfers.it ringrazia Fabio Palmerini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.